Dipartimento di
Scienze della Terra e
Geoambientali

lab-arealeIl laboratorio ospita un diffrattometro Bruker-AXS SMART-APEX 2 che rappresenta lo stato dell'arte nella sua categoria.

Tale strumento consente la raccolta veloce di dati di diffrazione grazie a un rivelatore ad area CCD di ultima generazione di eccezionale sensibilità e risoluzione. Questo diffrattometro è equipaggiato con una sorgente di raggi-X consistente in un tubo sigillato di 2 kW con anodo di Molibdeno.

L'uso combinato di recenti collimatori capaci di concentrare la radiazione X (Miracol) consente di spingere l'analisi a cristalli delle dimensioni di circa 30 μm.

 Lo strumento e' in uso dal dicembre/2003 ed e' stato equipaggiato di recente con un dispositivo a flusso di azoto (KYRO-FLEX) che consente di operare a temperature comprese tra 90 e 295 K.

Inoltre un dispositivo di riscaldamento, disegnato opportunamente per i goniometri Bruker, permette di trattare i cristalli ed effettuare misure di diffrazione in situ a temperature fino a circa 1000 K.

Lo strumento, grazie all'uso di specifici software, è anche in grado di simulare diffrattogrammi di Debye_Scherrer consentendo rapidi individuazioni di fasi cristalline, studi di transizioni di fase etc.